News

Rubinetti elettronici Idral: precauzione contro i contagi e la legionella. Anche in casa

14/07/2020

In che modo i Rubinetti Elettronici Idral possono prevenire diversi tipi di contagio, compreso quello da Covid-19? Semplice: sappiamo che il virus è in grado di sopravvivere ore, persino giorni su determinate superfici (meno sui metalli come l’acciaio, molto di più su legno, carta e cartone) e, di conseguenza, meno entriamo in contatto con oggetti, meglio è.

Rubinetti elettronici Idral
Rubinetti elettronici Idral

In questo periodo, quindi, la tecnologia contactless è diventata particolarmente importante per molti aspetti della nostra vita, non solo fuori ma anche dentro casa. Infatti, la nuova normalità richiede un minore contatto fisico con persone e oggetti per prevenire la diffusione del virus e, per questo motivo, i rubinetti con fotocellula sono la migliore soluzione non solo per gli spazi pubblici ma anche in casa, sia in bagno che in cucina, dato che aiutano a proteggere tutta la  famiglia dal contagio di qualsiasi virus, dall’influenza stagionale al Covid. La fotocellula permette di controllare il flusso d’acqua senza entrare in contatto con nessuna superficie, semplicemente rilevando la presenza. I rubinetti elettronici sono inoltre più igienici rispetto a quelli tradizionali: rimangono puliti più a lungo non essendo toccati con le mani e, grazie alle forme ergonomiche, sono più facili da pulire. Il fatto che la portata sia preimpostata a valori di flusso ridotti significa inoltre un risparmio fino al 50% e poter contare su uno spazio più pulito e privo di schizzi.

Rubinetti elettronici Idral: i benefici del sistema anti-legionella

Oltre a garantire l’igiene e a minimizzare il rischio di contagio, i rubinetti elettronici Idral sono dotati di un sistema antilegionella che riduce la proliferazione di germi nell’acqua. Infatti, quando l’acqua rimane ferma nelle tubature delle case, si possono sviluppare batteri che sono estremamente dannosi per la salute. La legionella, in particolare, è un bacillo che vive nell’acqua stagnante e che possiamo inalare attraverso il vapore dell’acqua che esce dai rubinetti domestici; quando entra nell’organismo, può causare una polmonite aggressiva, con sintomi simili all’influenza o al coronavirus. Le infezioni da legionella possono aggravare la progressione di un’infezione di covid concomitante o successiva perché causano gravi danni ai polmoni e minacciano l’intero organismo. Dato che la legionella si sviluppa in acqua stagnante tra i 25º e i 45º, una delle soluzioni consigliate dalla OMS è far scorrere l’acqua del sistema idrico per lo meno una volta alla settimana. Finchè si sta a casa e si usa l’acqua con frequenza il rischio di sviluppo di legionella è limitato, ma cosa accade quando si va in vacanza o in una seconda casa chiusa da tempo? La risposta sono appunto i sistemi antilegionella, e una delle soluzioni più efficaci sono i rubinetti elettronici Idral con sistemi di apertura automatica dell’acqua.

Rubinetti elettronici Idral legionella
Rubinetti elettronici Idral contro la legionella

Come funziona il sistema antilegionella dei rubinetti elettronici Idral

Il movimento continuo dell’acqua è uno dei migliori sistemi di trattamento naturale del sistema idrico contro la legionella. Il sistema antilegionella dei rubinetti elettronici Idral apre automaticamente il flusso d’acqua per 10 secondi dopo 24 ore dall’ultimo uso: in questo modo, l’acqua continua a circolare nelle tubature e nei rubinetti anche quando in casa non c’è nessuno. L’installazione è semplice e non richiede nessun accorgimento speciale per la programmazione e la manutenzione, dato che il sensore a raggi infrarossi lavora in autonomia. 

Rispetto ad altri sistemi per combattere la legionella, i rubinetti elettronici con il sistema di risciacquo automatico sono molto più economici rispetto a predisporre nell’impianto un sistema aggiuntivo con disinfettante, che comporta un costo di realizzazione, certificazione, manutenzione e verifica del risultato. Mantenere il flusso d’acqua in movimento tramite un ciclo di erogazione automatica è meno oneroso, più “naturale” e dà un ottimo risultato negli impianti piccoli e medi.