News

Utilizzo rubinetti elettronici anche per le utenze domestiche

05/07/2019

Sono circa 300 i litri di acqua consumati quotidianamente da un italiano, e molti di questi vengono sprecati, lasciando ad esempio aperto il rubinetto mentre ci si lava i denti, oppure mentre ci si insapona sotto la doccia, o ancora mentre si carica la lavastoviglie.

Come evitare gli sprechi, facendo un favore all’ambiente, e insieme ridurre sensibilmente il costo della bolletta?

Ci sono accorgimenti già piuttosto conosciuti e diffusi come l’installazione di limitatori di flusso che aggiungono aria al getto d’acqua, oppure ricorrendo a miscelatori cosiddetti “cool start” che cioè evitano l’attivazione della caldaia quando l’acqua calda non è strettamente necessaria.  In un quadro di questo tipo si inserisce perfettamente la rubinetteria elettronica di cui quasi tutti i bagni pubblici sono dotati.

Se questa tipologia di rubinetti moderni, in un primo momento, era prerogativa soltanto di luoghi come aeroporti e stazioni, oggi giorno sono davvero moltissimi i locali commerciali che li hanno installati e li utilizzano con soddisfazione.

E perché quindi non adottarli anche nelle proprie case?

Questi rubinetti garantiscono, in media, un risparmio d’acqua di più del 70% rispetto ad un normale rubinetto! Infatti, questa tecnologia riesce a contenere lo spreco e ad utilizzare l’acqua unicamente per il tempo necessario all’utente, evitando che l’acqua scorra inutilmente quando non è necessaria.

L’utilizzo dei rubinetti a fotocellula è molto semplice: si azionano avvicinandosi al sensore, solitamente a led, posto generalmente al di sotto della bocca di erogazione, e il getto termina non appena si allontanano le mani del sensore.

Dato che durante il loro impiego non è necessario toccare mai i rubinetti elettronici, questa tipologia di rubinetto rappresenta anche la migliore soluzione a livello igienico, per non venire a contatto con residui di sporco e focolai batterici, generalmente assai diffusi nei luoghi utilizzati da migliaia di utenze, ed in misura più ridotta anche nelle nostre case.

Oltre a tutto ciò, quasi tutti i rubinetti elettronici sono dotati di batterie a litio che, con la moderna tecnologia, non necessitano di manutenzioni costanti e possono durare fino a sette anni. Inoltre, essi sono equipaggiati con un dispositivo di sicurezza che interrompe l’erogazione dell’acqua dopo un determinato periodo di tempo anche se si lascia inavvertitamente qualche oggetto davanti al sensore.

Per tali ragioni di igiene, efficienza idrica e comodità, sempre più utenti privati decidono di passare alla rubinetteria elettronica e di compiere un salto tecnologico notevole, in direzione di un bagno hi-tech.

Il loro impiego ideale è negli ambienti domestici dove vi siano bambini, anziani, persone diversamente abili, perché sono facilmente utilizzabili, e rendono il lavaggio delle mani o della doccia un momento piacevole e rilassante, privo di qualsiasi stress o frustrazione.

Non solo per il bagno, ma anche per la cucina

Ma non solo in bagno, anche in cucina stanno comparendo molti rubinetti elettronici, in quanto offrono il vantaggio di non dover toccare la maniglia del rubinetto per aprire e chiudere l’acqua con le mani sporche mentre si è alle prese con la preparazione di ricette più o meno elaborate: è sufficiente avvicinare la mano al sensore per ottenere il getto d’acqua.

Naturalmente i prezzi di vendita dei rubinetti elettronici sono leggermente superiori a quelli tradizionali di fascia medio-bassa, ma se si pensa poi ai risparmi successivi sulle bollette, possono essere molto più convenienti.

Il contributo offerto dall’elettronica alla meccanica del rubinetto è tale da aumentarne le prestazioni di qualità, affidabilità ed efficienza, assicurandone un uso continuo e sicuro nel tempo.

La rivoluzione della rubinetteria è iniziata già da molti anni, ma negli ultimi è diventata di uso comune, perché la sensibilizzazione contro gli sprechi è entrata a far parte delle coscienze di tutti, per un uso più consapevole delle risorse che il pianeta di offre. Per una scelta innovativa ed ecologica, la rubinetteria elettronica appare il giusto connubio tra modernità ed attenzione per il futuro.